• Home
  • Blog
  • Il misterioso potere del ciuccio!

Il misterioso potere del ciuccio!

Perché il ciuccio è così tanto amato dai bambini, dalla serie “GUAI CHI ME LO TOCCA!”

Il ciuccio, secondo alcune ricerche scientifiche, ricorderebbe al bambino, il capezzolo della mamma e quindi un modo per calmarsi e diciamo autoconsolarsi.

Inoltre, il ciuccio permette al piccolo di:

  • Addormentarsi in modo più sereno e tranquillo;
  • Sentirsi più sicuro;
  • Sentirsi protetto;
  • Scaricare la tensione;
  • Esplorare il mondo esterno.

Ma, il ciuccio non può essere utilizzato in eterno!

Di solito l’abbandono avviene in modo del tutto normale, un bel giorno il bambino non sente più la necessità impellente di succhiare qualcosa e lo lascia distrattamente da una parte. È un qualcosa di puramente fisiologico, che non può essere prevenuto, accade e basta. Di solito, accade entro i quattro anni, quando il bambino ha ormai raggiunto la piena fiducia in sè stesso.

Non dimentichiamo che ogni bambino è diverso dagli altri, quindi non esiste un’affermazione assoluta a riguardo.

L’importante è che l’interruzione non sia improvvisa, ma graduale, per evitare inutili traumi al piccolo. Spesso togliere, all’improvviso, il ciuccio comporta la sostituzione con il pollice, perché il bambino ha bisogno di trovare subito qualcosa che possa rassicurarlo. E questo può essere ancora più deleterio del precedente.

La scelta deve essere solo del bambino!

Come scegliere il ciuccio migliore?

Ormai in commercio esiste una miriade di ciucci, tutti diversi tra loro.

Ci sono quelli a ciliegia, che richiamano le forme del capezzolo materno (poco utilizzati, perché a lungo andare possono compromettere lo sviluppo del palato); oppure quelli a goccia, cioè piatti; o addirittura quelli ricurvi verso l'alto, che si adattano meglio alla forma del palato. Si tratta di tutti ciucci anatomici, realizzati in silicone o caucciù, materiali anallergici, sicuri e molto resistenti.

Che cosa può causare il ciuccio?

L’utilizzo del ciuccio o il succhiamento del dito, oltre i quattro anni, può provocare il verificarsi di possibili malocclusioni, impedendo un corretto sviluppo del palato e delle due arcate dentali.

Ad esempio, il succhiamento prolungato del dito può causare:

  • Ristringimento palatale;
  • inclinazione anteriore dei denti;
  • respirazione non nasale;
  • problemi di fonazione;

 
Se il bambino insiste nel voler continuare ad utilizzare il ciuccio oltre i 4 anni, è bene rivolgersi al proprio pediatra o ad un dentista specializzato in pedodonzia, in grado di trovare la soluzione migliore per aiutare il bambino a lasciar andare il suo tanto amato ciuccio!

Il ciuccio, il dito ed il biberon hanno sicuramente un ruolo consolatorio, in assenza della mamma e devono essere presenti nei primi anni di vita, ma con la consapevolezza che prima o poi un bel topolino passerà a prenderseli , per il bene della bocca e del bambino!

Studio Dentistico Ciatti

Piazza Ezio Morelli 7, 20025 - Legnano (MI)
P.IVA: 03021910124
Declino responsabilità
Privacy Policy
Cookie Policy

Iscrizione all'Albo degli Odontoiatri della provincia di Varese N° 1043

Orario di apertura
Lunedì 9:00 - 18:00
Martedì 9:00 - 18:00
Mercoledì 9:00 - 18:00
Giovedì 9:00 - 18:00
Venerdì 9:00 - 18:00
Sabato Chiuso
Domenica Chiuso

dentisti-italia.it

© 2015. «powered by Dentisti Italia». E' severamente vietata la riproduzione, anche parziale, delle pagine e dei contenuti di questo sito.